Crea sito

Salute Femminile: visite ed esami gratis in oltre 150 ospedali

Sabato 22 aprile ricorre la seconda Giornata nazionale dedicata alla salute della donna, istituita con Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 giugno 2015, su proposta del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, nel 2015. Nell’ambito di questa iniziativa, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), con il patrocinio di 22 società scientifiche e la collaborazione di Federfarma, anche quest’anno promuove una “open week”, dedicata alla “salute in rosa”, in oltre 150 ospedali italiani, tra quelli che hanno ottenuto il riconoscimento dei “bollini rosa” come strutture a misura di donna, per il biennio 2016-2017. L’obiettivo dichiarato è quello di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

In questa settimana, fino al 24 aprile saranno offerti gratuitamente alle donne visite, consulti, esami strumentali e saranno organizzati eventi informativi e molte altre attività nell’ambito di 13 aree specialistiche: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza.

I servizi offerti, sono online sul sito www.bollinirosa.it in cui è possibile trovare indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione. È possibile selezionare la regione e la provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali che hanno aderito e consultare il tipo di servizio offerto. Lombardia, Lazio e Veneto sono le regioni più rappresentate, ma non va male nemmeno in Campania, Sicilia e Puglia.

Nella giornata del 22 Aprile 2017 invece, sarà celebrata la seconda Giornata nazionale dedicata alla salute della donna, appuntamento annuale  per parlare di prevenzione e assistenza al femminile, tema di rilevanza strategica per il miglioramento dello stato di salute del nostro Paese in quanto tutelare la salute femminile significa, attraverso le donne, favorire la salute di un ‘intera famiglia e di tutta la collettività inoltre ,esaminando questo tema, sarà possibile misurare la qualità, l’efficacia e l’equità del nostro sistema sanitario.

Per l’occasione, il Ministero della Salute organizzerà il 22 aprile una Tavola Rotonda nella quale si affronteranno i temi relativi alla salute femminile lungo tutto l’arco della vita: dall’infanzia e adolescenza, all’età giovanile e adulta, fino alla senescenza, mettendo a fuoco le azioni di prevenzione e le risposte che il Servizio Sanitario Nazionale offre per alcune condizioni femminili, sia fisiologiche (es.gravidanza) che patologiche, anche alla luce dei Livelli essenziali di assistenza (LEA) recentemente aggiornati.

dott.ssa Eva Simola

Pubblicato da evasimola

Il blog è diretto dalla dottoressa Eva Simola presidente dell'Associazione "Legalità Sardegna" [email protected] codice fiscale 91027470920 Cellulare +393772787190