Crea sito

Come riconoscere le 50 euro false?

Il 4 aprile 2017 è entrata in vigore la nuova banconota da 50 euro ideata dalla BCE: si tratta del quarto taglio della serie “Europa”(così denominata perché include due caratteristiche di sicurezza recanti il ritratto di Europa, figura della mitologia greca da cui prende il nome il nostro continente) messi  in circolazione, dopo quelli da €5, €10 e €20. I biglietti in euro della prima serie continueranno a essere immessi in circolazione insieme alle banconote della serie “Europa”, fino a esaurimento delle scorte, per poi essere gradualmente ritirati. La data in cui la prima serie cesserà di avere corso legale sarà comunicata con largo anticipo, tuttavia, le banconote della prima serie manterranno sempre il proprio valore e potranno essere cambiate per un periodo di tempo indeterminato presso le BCN dell’Eurosistema.

La ragione posta a fondamento di questa “novità” è fornita dalla BCE per la quale l’introduzione della nuova banconota segna un passo importante per rendere sempre più sicuri e più difficilmente falsificabili i biglietti in euro alla luce del dato di fatto, evidenziato dal presidente della Bce, Mario Draghi, secondo il quale “ oltre tre quarti dei pagamenti effettuati presso i punti di vendita nell’area dell’euro avvengono per contanti. In termini di valore delle operazioni, ciò equivale a leggermente più della metà”.

La nuova banconota da 50 euro,  è la quarta banconota della serie “Europa” dopo quelle da 5, 10 e 20 euro, che hanno sostituito le banconote della prima serie e che sono state messe in circolazione tra il 2013 e il 2015. La nuova banconota mantiene il caratteristico colore arancione, così come le due finestre di stile rinascimentale ispirate all’architettura romana sul fronte e il ponte rinascimentale sul retro, ma come riconoscere le nuove banconote da quelle false? Con il cosiddetto metodo del “toccare, guardare, muovere”. Ma vediamo nel dettaglio:

  • toccando la nuova banconota si sentono dei trattini in rilievo piuttosto percepibili inoltre nell’immagine principale, le iscrizioni e la cifra sono stampate in rilievo (questo tratteggio e il rilievo risulta particolarmente utile ai non vedenti e agli ipovedenti, che non possono riconoscerla visivamente); a differenza del taglio da €5 e quello da €10  (che sono il più diffuso strumento di pagamento e pertanto sono state dotate di un sottile rivestimento protettivo per renderle più resistenti nel tempo) per la nuova banconota da 50 euro, tenuto conto del diverso utilizzo, non è previsto alcun rivestimento.
  • guardando la banconota in controluce la finestra riportata nella parte superiore dell’ologramma rivela in trasparenza, su ambo le facciate, il ritratto di Europa, la figura della mitologia greca; il ritratto appare anche nella filigrana. Sul fronte della banconota è presente poi il “numero verde smeraldo”: la cifra brillante che, quando viene mossa, cambia colore, passando dal verde smeraldo al blu scuro, producendo l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale;

 

Chi non ha a portata di mano la nuova banconota può prendere visione di quanto suesposto: http://www.nuove-banconote-euro.eu/Banconote-in-euro/Caratteristiche-di-sicurezza/GUARDA/LA-NUOVA-BANCONOTA-DA-%E2%82%AC20)

dottssa Eva Simola

Pubblicato da evasimola

Il blog è diretto dalla dottoressa Eva Simola presidente dell'Associazione "Legalità Sardegna" [email protected] codice fiscale 91027470920 Cellulare +393772787190